Open Arms, a Palermo Gup in camera di consiglio su Salvini

Adjust Comment Print

Nella scorsa udienza l'accusa aveva anche chiesto l'acquisizione della decisione del comitato Onu per i diritti umani del 29 gennaio 2021, quella per cui Italia è stata condannata per non avere agito tempestivamente in relazione ad un evento Sar verificatosi al di fuori delle acque territoriali italiane.

E' cominciata con l'arringa difensiva l'udienza preliminare a carico del senatore Matteo Salvini, imputato, a Palermo, di sequestro di persona e rifiuto di atti d'ufficio per aver vietato l'approdo alla nave della ong catalana Open Arms con a bordo 147 migranti soccorsi in mare. "Io dico solo una cosa, al di là della difesa legale: ho solo svolto il mio mestiere, non ne ho tratto vantaggi personali". Aggiungendo: "Sono convinto di aver fatto il mio dovere di ministro dell'Interno, difendendo la sicurezza e la dignità dell'Italia, nel rispetto della legge". Lo ha detto all'Adnkronos l'armatore della ong spagnola Open Arms Oscar Camps, prima di lasciare l'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo dopo il rinvio a giudizio di Salvini per sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio.

Covid: in Sicilia 1.542 i nuovi positivi, 33 i morti PALERMO
Sono 1.110 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 38.058 tamponi processati, con una incidenza del 3,0%. Il numero degli attuali positivi è di 24.671 con un incremento di 962 rispetto a ieri; i guariti sono 412.

"In questo processo dovremo analizzare la scatola nera, cioè il diario di bordo della nave che ci fa capire quanto successo e che abbiamo voluto tradurre", ha quindi proseguito l'avvocato, ricostruendo proprio sulla base del diario di bordo e di altri documenti tutte le incongruenze che rendono insostenibile l'accusa di sequestro di persona. "Salvini è stato ritenuto colpevole di tutto - ha aggiunto la legale -. Grazie per tutti i messaggi che mi avete inviato, la vostra vicinanza vuol dire molto, vi voglio bene". C'è una visione salvinocentrica. Sono una ventina le parti civili accolte dal gup, tra cui la stessa Open Arms, ma anche Emergency, il Comune di Barcellona, il comune di Palermo e diversi migranti a bordo della Open Arms, in quei giorni. In questo processo c'è un errore basilare, è come valutare questo processo guardando dal buco della serratura: "non si riesce a ricostruire il complesso", avrebbe commentato Bongiorno al termine dell'udienza.

Comments