La Superlega è realtà: l'annuncio dei club, c'è anche la Juventus

Adjust Comment Print

In questi ultimi mesi ha avuto luogo un ampio dialogo con gli stakeholders del calcio riguardo al futuro formato delle competizioni europee. Sono state annunciate dure sanzioni contro i club che vogliono partecipare a questo progetto. "L'unica lega nazionale che non ha interesse particolare in questa Superlega è la Premier League, che ha un giro di affari di circa 4 miliardi e non vorrebbe rischiare di andare a rovinare il campionato con questa super competizione".

Intervenuto ai microfoni di 'Tutti Convocati' su Radio 24, il giornalista ed esperto di finanza sportiva Marco Bellinazzo ha parlato del braccio di ferro in atto per la Superlega tra i principali club europei e la UEFA, definendolo "la grande guerra del calcio che stava andando in scena dietro le quinte, resa ancora più forte dalla necessità di introiti per i club in seguito al coronavirus". Questo è quanto scritto nel testo: "Resteremo uniti nei nostri sforzi per fermare questo cinico progetto prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione, a tutti i livelli, sia giudiziario che sportivo, al fine di evitare che ciò accada". Come annunciato in precedenza dalla FIFA e dalle sei Federazioni, ai club interessati sarà vietato giocare in qualsiasi altra competizione a livello nazionale, europeo o mondiale, e ai loro giocatori potrebbe essere negata l'opportunità di rappresentare le loro squadre nazionali. Dodici prestigiosi club europei hanno annunciato in serata l'intesa per costituire una nuova competizione calcistica infrasettimanale, la Super League, governata dai Club Fondatori e presieduta da Florentino Perez, patron del Real Madrid. Questo persistente interesse personale di pochi va avanti da troppo tempo.

Covid, vaccini: la provincia viaggia verso quota 90.000. In Italia troppi furbetti
Prosegue a ritmo sostenuto la vaccinazione del personale scolastico che ha aderito alla campagna. Nel Lazio sono 1.262.024 con un incremento giornaliero di 25.544.

Il progetto, secondo le indiscrezioni, dovrebbe addirittura prendere il via immediatamente, dal 2022/23, e sembra dettato principalmente dall'esigenza dei top club di accedere nel breve a nuovi, ingenti fondi, per risollevare le casse prosciugate dalla crisi Covid e alleggerire un debito sempre più pesante. Ma è in allarme anche il presidente della Lega Calcio, Dal Pino, che ha convocato un consiglio d'urgenza al quale stanno partecipando Juve, Inter e Milan, che sarebbero i tre club potenzialmente coinvolti da questa specie di SuperLega.

Comments