Russia, Navalny, i sostenitori: "Tutti in piazza il 21 aprile"

Adjust Comment Print

- marcodimaio: Le condizioni di #Navalny sono drammatiche. Al momento gli è stata prescritta una "terapia vitaminica".

Di tutt'altro avviso, invece lo staff del dissidente russo. A lanciare l'allarme su Twitter è Ivan Zhdanov, direttore del Fondo Anti-Corruzione. Ma ora Alexey sta morendo.

LA MANIFESTAZIONE - Il popolo di Navalny ha rotto intanto gli indugi e ha convocato per mercoledì una grande manifestazione nazionale. Non parliamo più della libertà di Navalny, ma della sua vita. Putin vieta direttamente qualsiasi attività di opposizione. Il ritrovato interesse degli USA verso una 'politica di attenzione' nei cfr del vecchio continente e di rafforzamento delle alleanze internazionali potrebbe essere un segnale di svolta rispetto al cedimento dimostrato da alcuni Paesi dell'U.E nei cfr. di disegni economici risultati prevalenti sugli assetti politici consolidati. Ora sarà trasferito nel reparto ospedaliero della colonia penale. Il luogo le piazze principali di tutte le città russe. Il giorno (21 aprile) non è poi scelto a caso. La ragazza, che è la prima figlia dell'unione tra Navalny e la moglie Yulia, studia all'università di Stanford, in California, e da tempo ha abbracciato le battaglie del papà rilanciandone i temi attraverso la rete.

Sofagate, von der Leyen a Michel: "Mai più situazioni simili"
In molti hanno criticato l'atteggiamento di Michel, che non ha fatto nulla per evitare l'incidente diplomatico. Michel e von der Leyen non erano riusciti a parlarsi in questi sette giorni per svariati motivi.

I medici di Alexei Navanly, tra i quali Anastasia Vasilyeva, hanno scritto una lettera al Servizio Penitenziario Federale per ottenere la possibilità di visitare il paziente presso l'infermieria del carcere. Lo annuncia il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, in una dichiarazione in cui fa anche appello a Mosca perché consenta al detenuto l'accesso a "medici di sua fiducia". L'Ue è "profondamente preoccupata", ha aggiunto. Ma il timore è diffuso anche altrove.

La Farnesina, si legge su Twitter, "esprime forte preoccupazione per la notizia del deterioramento delle condizioni di salute di Aleksej Navalny e auspica che gli venga garantito accesso immediato alle cure mediche di cui ha bisogno". La colonia penale di Pokrov, dove è rinchiuso l'oppositore russo, dista circa 100 chilometri a Est di Mosca.

Dal 31 marzo aveva iniziato uno sciopero della fame dopo aver denunciato le mancate cure alle sue patologie.

Comments