Covid, la variante indiana arriva in Italia: isolati i primi due casi

Adjust Comment Print

Il presidente del Veneto ospite a "Start": "Oggi è una giornata storica, dalla responsabilità in capo alle istituzioni oggi ognuno porta in capo a se stesso una responsabilità individuale". Lo ha detto il governatore Luca Zaia nel corso del punto stampa.

"Si tratta di due cittadini indiani di Bassano, padre e figlia, con la variante indiana". Poi la situazione è tornata alla normalità, ma i pochi posti disponibili sono andati subito quasi tutti esauriti. "C'è un plotone delle vaccinazioni, ne abbiamo già fatte un milione e mezzo, ciò vuol dire un terzo dei veneti più o meno". "Stiamo gestendo la questione senza allarmismi, la variante c'è, ci è stata comunicata, vogliamo farlo senza ansia".

##Processo Open Arms, oggi decisione su rinvio a giudizio Salvini
Rinviato a giudizio il leader della Lega Matteo Salvini , che sara' processato per il caso Open Arms . La prima udienza del processo si terrà il 15 settembre, davanti alla corte d'assise di Palermo .

Bisogna poi osservare, ha continuato Crisanti, che nei Paesi dove sono nate le varianti, c'è stato poco controllo della diffusione del virus: "Guardiamo India, Brasile e Cile, sono Stati dove non c'è controllo della trasmissione. Affrontiamo giorno dopo giorno questi aspetti - ha commentato Zaia - e andiamo avanti". Da parte sua l'assessore alla Sanità Manuela Lanzarin ha spiegato che "sono in isolamento fiduciario a casa, con sintomi ma non gravi". Alcuni anziani non hanno dimestichezza con le nuove tecnologie, e l'accesso al portale realizzato da Azienda Zero in alcuni casi è difficoltoso per chi non ha parenti.

Adesso infatti spaventano soprattutto i casi di importazione, come quelli registrati nel nostro Paese, ed è per questo motivo che il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un'apposita ordinanza con cui impone delle regole più stringenti per gli arrivi dall'India.

Comments