AstraZeneca: l'Ue avvia l'azione legale

Adjust Comment Print

AstraZeneca "si rammarica della decisione della Commissione Ue di intraprendere un'azione legale sulla fornitura di vaccini COVID-19" e annuncia che "si difenderà fermamente in tribunale". La Commissione "ha avviato venerdì scorso un'azione legale nei confronti di AstraZeneca, sulla base della violazione dell'accordo di acquisto anticipato": questo è quanto ha fatto sapere il portavoce per la Salute Stefan de Keersmaecker durante una conferenza stampa a Bruxelles. Lo ha annunciato un portavoce dell'esecutivo comunitario precisando che "l'azienda non è stata capace di presentare una strategia affidabile" sulle consegne dei vaccini.

"Quello che conta per noi è che vogliamo assicurarci che ci sia una consegna rapida di un numero sufficiente di dosi, cui i cittadini europei hanno diritto e che sono state promesse sulla base del contratto". "Riteniamo - prosegue - che qualsiasi controversia sia priva di merito e accogliamo con favore questa opportunità per risolvere questa controversia prima possibile". "La Commissione ha avviato questa azione legale per conto proprio e per conto dei 27 Stati membri, che sono pienamente allineati nel sostegno a questa procedura", conclude.

Covid: 84 casi in provincia, in regione 2.313. I decessi 43
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 265 (-11 rispetto a ieri), 1.873 quelli negli altri reparti Covid (-75). All'ospedale Lotti di Pontedera salgono invece a 33 i ricoverati (ieri erano 27), di cui 2 in terapia intensiva .

Superata la soglia di un miliardo di vaccinazioni nel mondo - Le dosi di vaccino anti-Covid somministrate a livello globale hanno superato la soglia di un miliardo, secondo il conteggio tenuto dal New York Times. "Dopo un anno senza precedenti, la nostra società sta per fornire quasi 50 milioni di dosi ai Paesi Ue entro fine aprile, in linea con le nostre previsioni". L'azienda spiega inoltre che l'UE ha sostenuto la struttura COVAX per un'equa distribuzione dei vaccini nei paesi a basso e medio reddito: "AstraZeneca è attualmente il principale fornitore in oltre 100 paesi attraverso COVAX, fornendo il 97% della sua fornitura fino ad oggi".

"I vaccini sono difficili da produrre - evidenzia ancora AstraZeneca - come dimostrano le sfide di approvvigionamento che diverse aziende devono affrontare in Europa e nel mondo".

Comments