Gubbio, esplosione in un magazzino: un morto e una persona dispersa

Adjust Comment Print

Secondo i vigili del fuoco, si tratterebbe di più esplosioni che sembra siano avvenute in un laboratorio dove viene trattata la cannabis a scopo terapeutico. Risulta invece ancora dispersa una donna, che sarebbe in contatto con i soccorritori, grazie a un cellulare. Dal 115 di Arezzo è atteso l'arrivo del nucleo Usar ('Urban search and rescue').

Una violenta esplosione, seguita da un incendio, ha interessato un fabbricato in località Vocabolo Canne Greche, nel comune di Gubbio (in provincia di Perugia). Dalle prime notizie sembrava che ad essere esploso fosse una casa privata, ma le fonti locali parlano ora di un capannone. Uno di loro sarebbe in gravi condizioni e già sulla via dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Sul luogo anche l'elisoccorso, arrivato da Perugia. Mentre stavano operando si sono verificate altre forti esplosioni. Tutto sarebbe successo in una palazzina in cui aveva sede un'azienda che si occupa della produzione di cannabis light, un'attività che secondo le prime ricostruzioni sarebbe stata in regola per il trattamento di questa pianta.

Covid e spostamenti: quali sono le Regioni che potrebbero cambiare colore
Tutte finora con Rt abbondantemente sotto 1 e rischio moderato o basso. Anche la Puglia e la Valle d'Aosta puntano alla zona arancione .

La priorità, in questo momento, è infatti trovare tutti gli operai rimasti coinvolti e ancora dispersi: oltre ai 2 estratti vivi, infatti, risulterebbero altre 3 persone rimaste sotto le macerie. L'esplosione del laboratorio avrebbe provocato il conseguente crollo del solaio nell'abitazione soprastante.

Comments