Israele rincara la dose: l'esercito pianifica l'ingresso via terra a Gaza

Adjust Comment Print

La tregua tra Israele e Palestina non sembra essere a portata di mano, anzi Israele sta pianificando di entrare con il suo esercito a Gaza via terra. Lo ha detto Abu Obeida portavoce delle Brigate al-Qassam, ala militare di Hamas.

"I piani - messi a punto dal Comando sud e dalla Divisione di Gaza - dopo l'eventuale approvazione saranno quindi sottoposti - ha aggiunto Zilberman - all'esame della leadership politica".

Intanto questa mattina intensi lanci di razzi da Gaza sono ripresi in direzione della vicina città israeliana di Sderot e dei villaggi agricoli della zona. "L'ultima parola non è ancora stata pronunciata", ha continuato Netanyahu, "E questa operazione continuerà finché necessario". La popolazione è stata costretta più volte a correre nei rifugi.

Le sirene di allarme hanno risuonato nel primo pomeriggio a Tel Aviv.

Perché il Governo di Accordo Nazionale in Libia è illegittimo
Inoltre, la tratta degli schiavi e il traffico di esseri umani stanno fiorendo sotto il Governo di Accordo Nazionale della Libia. Nell'ottobre 2015 Sarraj è stato sorprendentemente nominato come candidato al posto del capo di un nuovo governo libico.

A Haifa alcuni arabi hanno appiccato il fuoco alle automobili parcheggiate sotto ad un edificio abitato da ebrei ortodossi. Sono state intossicate 60 persone, per lo più bambini.

Appelli alla calma sono giunti dal presidente Reuven Rivlin, dal rabbino capo Yitzhak Yosef, da Mansur Abbas (leader di un partito Raam a base islamica) e dal leader comunista arabo Ayman Odeh.

"L'evacuazione delle famiglie palestinesi da Sheik Jarrah ha il tono ed i modi della pulizia etnica - afferma la nota - mostra chiaramente l'intento discriminatorio di Israele ed ha il solo risultato di alimentare un clima di violenza e odio all'interno delle due comunità piuttosto che procedere alla costruzione di percorsi di pace e di perseguire quella forse possibile convivenza a cui si oppongono, come un manifesto, le azioni israeliane che, passando per l'evacuazione, l'esproprio e la costituzione di nuovi insediamenti a Gerusalemme est, ne vanificano ogni tentativo".

Gli attacchi arrivano nel mezzo degli scontri tra le Forze di Difesa Israeliane (IDF) e militanti di Gaza. "Le truppe aeree e di terra dell'Idf stanno attualmente attaccando nella Striscia di Gaza", hanno reso noto via Twitter le stesse forze di difesa israeliane. L'attacco su Tel Aviv, secondo i media, fa parte di una salva di razzi lanciata verso tutta la zona centrale di Israele. Sono morte cinque persone e sono rimaste ferite almeno un centinaio. Nella sua dichiarazione iniziale, l'esercito non ha chiarito dove si trovassero le proprie forze di terra impegnate nell'attacco.

Comments