Mattarella: "Io sono vecchio, tra 8 mesi mi posso riposare"

Adjust Comment Print

Con una dichiarazione apparentemente banale ma di peso politico enorme, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, questa mattina, ha annunciato che non intende ricandidarsi, o comunque farsi rieleggere, nella prossima votazione per il Quirinale, prevista nel febbraio del 2022. In mezzo tanti incontri, parole, il saluto a una rappresentanza di sindaci bresciani, i colloqui con le istituzioni, e anche i saluti e le fotografie che chi si trovava ieri intorno alle 13 al centro di via Caprera per la vaccinazione ha potuto fare. "C'è una cosa triste che ce l'ha ricordata in quest'ultimo anno ed è la pandemia". Il presidente della Repubblica deve conoscere tutti, seguire tutti per poter intervenire con suggerimenti. "Siamo tutti uguali di fronte alla legge, bambini, grandi, vecchi, femmine, maschi, qualunque sia la nostra opinione, condizione economica e sociale, qualunque sia il colore della pelle, l'etnia siamo tutti uguali". "Questo è il fondamento dell'uguaglianza tra i cittadini". "Ora i vaccini hanno iniziato a sconfiggere il virus, ma mentre eravamo chiusi in casa al riparo, le donne e gli uomini della polizia e delle altre forze dell'ordine erano in giro, in circolazione, anche affrontando il pericolo, per garantire il rispetto delle regole e della sicurezza". "La legge più importante in Italia è la Costituzione, contiene molte indicazioni che sono distribuite nei suoi articoli".

La mappa dei contagi Covid in Sicilia il 18 maggio
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 149 (-7 rispetto a ieri), 1.003 quelli negli altri reparti Covid (-59). Il tasso di positività è il più basso da quando, il 15 gennaio, sono stati introdotti i test rapidi nel calcolo.

"La solidarietà - ha scritto il Capo dello Stato - costituisce una forte risorsa e ha consentito di resistere, di combattere, di recare aiuto, e ci consente oggi di alzare lo sguardo per progettare il domani".

Comments