Un'altra notte di raid israeliani

Adjust Comment Print

Israele ha anche effettuato centinaia di attacchi contro la Striscia di Gaza.

Tra i bersagli, le case del comandante di brigata di Hamas di Beit Hanoun, del comandante di compagnia dell'organizzazione a Beit Hanoun del comandante di compagnia di Gaza City e del comandante di compagnia di al-Shati. I raid israeliani minano gli sforzi del Ministero della Sanità di fronte all'epidemia di Covid non consentendo di seguire le persone infettate dal coronavirus e di continuare la campagna di vaccinazione, ha detto Ashraf al-Qodra, portavoce del ministero.

Ma nel sesto giorno di questo nuovo capitolo del contrasto israelo-palestinese, a destare particolare impressione nella comunità internazionale sono stati due episodi, entrambi verificatisi nella striscia di Gaza: il crollo di un edificio che ha provocato la morte di 10 persone, di cui 8 bambini, appartenenti alla stessa famiglia, e il bombardamento del palazzo di 15 piani che ospitava gli uffici di diverse redazioni internazionali, in particolare quelle di Ap e Al Jazeera.

Amministrative, Conte "A Roma M5S ha ottimo candidato, è Raggi"
Grazie del sostegno a Giuseppe Conte, al Movimento 5 Stelle , a tutti coloro che si impegnano e si impegneranno per Roma". Costruiamo insieme il futuro della nostra città: io ci sono! ", scrive su twitter Gualtieri .

Nelle dichiarazioni ufficiali di Israele non è emersa finora nessuna volontà esplicita di colpire i media e il loro lavoro. I palestinesi in Israele e Cisgiordania hanno dichiarato uno sciopero generale. Per oggi è in programma una nuova riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. La Cina, che detiene la presidenza di turno del Consiglio di Sicurezza, ha invece offerto il proprio sostegno ai palestinesi, invitando le parti a riprendere i colloqui di pace sulla base di una soluzione a due Stati. Sono stati colpiti circa 40 obiettivi sotterranei che fanno parte della cosiddetta "metropolitana" di Hamas. Ha intercettato in media il 90 per cento dei razzi che rischiavano di esplodere in centri abitati.

Il bilancio delle vittime a Gaza - oramai in piena emergenza umanitaria - continua a salire: secondo i dati sono circa 200, di 58 sono - è stato spiegato - "bambini sotto i 18 anni". Le aggressioni dei coloni ebrei e della polizia israeliana contro i fedeli in preghiera presso la Moschea di Al Aqsa, sono state la scintilla che ha innescato l'attuale estensione della violenza e minaccia qualunque possibile risoluzione di un conflitto che si chiama colonizzazione della Palestina. In Israele sono morte 12 persone, inclusi 2 bambini.

Comments