Foggia, arrestato il sindaco dimissionario Franco Landella: l’accusa

Adjust Comment Print

Arresti domiciliari per il sindaco di Foggia Franco Landella.

Landella è anche accusato del reato di tentata concussione nei riguardi di un imprenditore operante nel settore della pubblica illuminazione. Qualche giorno fa Landella era risultato indagato insieme alla moglie, che è una dipendente comunale e faceva parte del suo gabinetto. Il primo cittadino aveva rassegnato le dimissioni il 4 maggio dopo gli arresti di due consiglieri comunali per corruzione nell'inchiesta della procura di Foggia, su alcuni appalti indetti dall'amministrazione cittadina. Stessa misura anche per i consiglieri di maggioranza Dario Iacovangelo e Antonio Capotosto, nonchè di un imprenditore edile, tutti ritenuti responsabili del reato di corruzione. Era stato lo stesso Landella, al secondo mandato, a dare notizia del passo indietro: "Foggia in questo momento ha bisogno di serenità, di essere tenuta al riparo da ogni tentativo di gettare fango su chi l'amministra con passione e dedizione".

Varese Cambia la data della seconda dose di vaccino Pfizer, caos vacanze
Ci sono altri studi in corso "per fasce generazionali ancora più giovani ", ha aggiunto Speranza , ma che ancora non hanno raggiunto la fase finale.

Nell'inchiesta era finito in precedenza anche l'ex presidente del consiglio comunale di Foggia, Leonardo Iaccarino, arrestato il 30 aprile per corruzione, peculato e tentata indizione indebita.

Nell'inchiesta per corruzione sono coinvolte anche altre tre persone di cui non sono state rese note le generalità.

Comments