Messina, il libro di Giorgia Meloni a scuola diventa un caso

Adjust Comment Print

MELONI. "In riferimento alle notizie apparse oggi su alcuni media, si smentisce categoricamente la partecipazione del Presidente Giorgia Meloni alla presentazione del libro organizzata dall'Istituto Antonio Maria Jaci di Messina per il prossimo 25 maggio". La domanda che alcuni degli allievi dell'istituto si fanno è quale "dritte" sull'orientamento post-formazione obbligatoria possa fornire un incontro senza contraddittorio con un parlamentare della Repubblica, seppur autorevole come la numero uno di Fratelli d'Italia. I ragazzi sono stati avvertiti tramite una circolare in cui si invita "l'intera comunità scolastica" a partecipare.

Il passaggio sui crediti formativi. Meloni e alla dirigente Sgrò, parteciperanno Maria Concetta Oliveri (Presidente Nazionale FIDAPA), Maria Ciancitto (Presidente Distretto Sicilia FIDAPA), la Prof.ssa Rosa Maria Trischitta (Presidente della Sezione di Messina, ex docente Jaci), la prof.ssa Aurora Vesto e l'on.

All'incontro da remoto è prevista anche la presenza della parlamentare Ella Bucalo, responsabile scuola di Fratelli d'Italia. Nella circolare la Meloni è indicata come "parlamentare e scrittrice".

La mappa dei contagi Covid in Sicilia il 18 maggio
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 149 (-7 rispetto a ieri), 1.003 quelli negli altri reparti Covid (-59). Il tasso di positività è il più basso da quando, il 15 gennaio, sono stati introdotti i test rapidi nel calcolo.

Saputa della circolare, diramata ieri, la protesta monta in queste ore tra studenti e genitori. "È gravissimo". "Mio figlio, 17 anni, egiziano, musulmano, arrivato sulle costa siciliana con il barcone, in affido da 6 anni ad una famiglia non tradizionale (io e il mio compagno non siamo sposati), ha l'OBBLIGO da parte della scuola superiore cittadina, che frequenta con ottimi risultati, di partecipare alla presentazione del libro della signora Meloni, pena assenza da giustificare", denuncia Dinah Caminiti sui social. Mio figlio non ha paura di Meloni, ma altri non hanno gli stessi strumenti. Infatti, dietro l'apparente presentazione dell'iniziativa come incontro con l'autrice, un Istituto pubblico cittadino ospiterà due Onorevoli di Fratelli d'Italia. Ma anche lei sembra essere caduta dalle nuvole: "È una vicenda assurda, non ne so nulla".

Ma si tratta o di un equivoco o di una montatura in malafede. Sono stata contattata dalla scuola, ma non avevo alcun accordo definitivo per partecipare alla lezione online. "Meloni non ha dato la sua disponibilità è assurdo". "Ho chiesto di smentire - sottolinea la dirigente di Fdi - con me c'era stato solo il contatto per pensare a un incontro, nulla di definito, tra l'altro, la vicepreside che ho contattato questa mattina, mi ha assicurato che si tratta di una iniziativa extra-curriculare, senza obbligo di frequenza e senza crediti". "Mi avevano detto che si trattava di incontri con gli autori di libri che fanno normalmente, di una attività di routine, io della circolare che parla della mia presenza e di quella di Meloni non ne so nulla".

Comments