Tragedia a Greve in Chianti, abitazione prende fuoco e crolla: una vittima

Adjust Comment Print

È accaduto intorno alle 9 di questa mattina giovedì 20 maggio 2021.

Stando a una prima ricostruzione, dapprima sarebbe scoppiato un incendio nella casa.

Un'esplosione avvenuta in località Borgo di Dudda, nel comune di Greve in Chianti (Firenze), ha provocato il crollo di un'abitazione privata di due piani. Sono tre le persone rimaste sotto le macerie: si tratta di un uomo e di una donna di 59 anni, Fabio Gandi e Giuseppina Napolitano, conviventi, e dell'ex marito di lei, di 54 anni. Sarebbero state avvertite di un forte odore di gas proveniente dalla casa e, per questo, si sarebbero recate sul posto. In corso l'intervento di tre squadre dei Vigili del fuoco. Sul posto si sta dirigendo anche personale del Gruppo Operativo Speciale Movimento Terra del comando di Prato. L'esplosione si sarebbe verificata pochi istanti dopo il loro ingresso nell'appartamento. La donna sarebbe andata in pensione tra poco tempo.

Covid, 5.506 nuovi casi e 149 decessi in 24 ore
In crescita invece i decessi , 201 oggi (ieri 140), per un totale di 124.497 vittime dall'inizio dell'epidemia. Per gli accompagnatori verranno utilizzati, previa adesione volontaria, vaccini "a vettore adenovirale".

Il 59enne pratese Fabio Gandi, nuovo compagno della 59enne, è stato rinvenuto cadavere sotto le macerie dell'appartamento di Borgo di Dudda.

Secondo i primi accertamenti la causa dei pompieri l'esplosione potrebbe essere stata provocata dalla perdita di gas di una bombola. La villa era composta da sue appartamenti: uno al piano terra - e al momento non abitato in maniera stabile - e una al primo piano, ossia l'abitazione di proprietà della coppia dallo scorso aprile.

L'abitazione esplosa, intorno alle 8.30 di questa mattina, si trovava al primo piano. Intanto, proseguono le ricerche della donna, condotte anche con l'utilizzo delle unità cinofile.

Comments