'Ndrangheta, arrestato in Brasile il boss Rocco Morabito

Adjust Comment Print

Rocco Morabito, 54 anni, ritenuto tra i 10 latitanti più pericolosi, dalle autorità italiane, il secondo dopo il boss Mattia Messina Denaro è atteso in Italia dove dovrà scontare 30 anni di reclusione per associazione di stampo mafioso e traffico di droga. Di Rocco Morabito in Italia si cominciò a parlare alla fine degli anni '80 quando venne arrestato una prima volta perché aveva minacciato pesantemente un suo docente universitario di Messina. "Il successo di questa brillante operazione è la prova dell'incessante lavoro, in Italia e in complesse attività investigative internazionali, svolto silenziosamente dalle nostre forze di polizia, sempre al servizio dei cittadini" ha commentato Guerini. Morabito è considerato un capo 'ndrangheta di altissimo livello. Il boss Rocco Morabito, esponente di spicco della cosca Morabito - Bruzzaniti - Palamara di Africo Nuovo (RC), è destinatario di più sentenze di condanna, per reati associativi e in materia di traffico di stupefacenti. E' il commento degli investigatori dopo la cattura del superlatitante di 'ndrangheta, Rocco Morabito, arrestato in Brasile in una operazione effettuata dai Ros con polizia, Interpol e polizia federale brasiliana. Morabito, originario di Africo e broker numero uno per i cartelli sudamericani, è stato rintracciato in Joao Pessoa insieme a un altro narcotrafficante, Vincenzo Pasquino, torinese: il primo è inserito negli elenchi dei latitanti di massima pericolosità facenti parte del "programma speciale di ricerca" e il secondo in quello dei latitanti pericolosi stilate dal ministero dell'Interno.

REGGIO CALABRIA "L'attività svolta in sinergia tra i reparti dell'Arma e il collaterale brasiliano, con il supporto dell'Fbi e della Dea statunitense è stata coordinata dalle procure distrettuali di Reggio Calabria e di Torino".

I Maneskin vincono l'European Song Contest, effetto Ferragnez in Europa
La band rock romana, che ha partecipato con la canzone 'Zitti e buoni' , ha riportato in Italia il titolo che mancava dal 1990. I Maneskin hanno conquistato la 65ª edizione dell'Eurovision Song Contest con il brano " Zitti e Buoni ".

La sua identità di copertura non lo salvò dall'arresto dopo 23 anni di latitanza che arrivò nel 2017 nella hall di un lussuoso hotel di Montevideo.

Da tempo gli inquirenti sospettavano si fosse spostano in Brasile dove si sono concentrate le ricerche che infine lo hanno individuato.

Comments