Sale a 14 numero vittime per il crollo funivia, morto bimbo superstite

Adjust Comment Print

Sale a 14 morti il bilancio della tragedia avvenuta questa mattina nel Piemontese, in seguito al crollo della funivia che collega Stresa con il Mottarone.

I media italiani hanno riferito che 14 persone sono state uccise nell'incidente.

Il più piccolo è cosciente, ma presenta traumi al cranio, al torace, all'addome e fratture alle gambe. Secondo le ultime informazioni del soccorso alpino, almeno dodici persone sono morte. Una cabina sulla funivia del Mottarone a Stresa, sul lago Maggiore, è precipitata, causando la morte di nove persone. "Ora appare sostanzialmente distrutta a terra - la cabina è di colore bianco e rosso - quasi completamente accartocciata, quindi la caduta è stata evidentemente significativa", ha raccontato Walter Milan del Soccorso Alpino.

Si sono concluse da poco le complesse quanto drammatiche operazioni di soccorso alla funivia che conduce da Stresa al Mottarone, nei pressi del Lago Maggiore. Il più grande, dopo essere stato rianimato ed è stato sottoposto a una Tac.

Il cedimento della fune si e' verificato a 300 metri dalla vetta della montagna dove c'e' la stazione di arrivo.

Coronavirus, 31 nuovi casi e un decesso in Fvg
Nell'ultimo giorno sono morte 72 persone affette da Coronavirus per un totale di 125.225 decessi dall'inizio dell'epidemia. Nonostante ciò il tasso di positività è del 2,2%, in aumento rispetto all'1,6% di ieri (+0,6%).

- Ho ricevuto la notizia del tragico incidente con profondo rammarico.

Un soccorritore lavora domenica al relitto di una funivia crollata vicino alla vetta della linea Stresa-Mutaroni in Piemonte (23).

- Mando un pensiero ai bambini che stanno combattendo per le loro vite. L'incidente è avvenuto poco prima delle 12 e l'impatto è stato devastante tanto che alcuni corpi sarebbero stati sbalzati e trovati ad alcuni metri di distanza dal cavo tranciato. Ai familiari delle vittime tra cui purtroppo diversi bambini porgo il profondo cordoglio dell'Europa. Nell'attesa che si faccia piena luce sulla dinamica dell'incidente, chiediamo che si aprano subito un tavolo aziendale e uno ministeriale, che coinvolga anche l'Inail, per affrontare la questione sia nell'ambito del trasporto pubblico locale, inclusi quindi gli impianti a fune, sia nell'ambito istituzionale per definire opportune condizionalità per le aziende che non effettuano una formazione sistematica sui temi della sicurezza.

La procura di Verbania ha disposto il sequestro dell'impianto e indaga per omicidio colposo plurimo. La funivia era stata riaperta solo lo scorso 24 aprile, dopo un importante intervento di manutenzione.

Comments