Il 2 giugno nel segno dell'impegno collettivo per il rilancio dell'Italia

Adjust Comment Print

Ultime Notizie dalla rete: Giugno Mattarella - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deposto una corona all'Altare della Patria in occasione del 75esimo anniversario della Repubblica italiana che, per il secondo anno consecutivo, .della Patria Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deposto una corona all'Altare della Patria in occasione della Festa della Repubblica. Annullata la parata militare su via dei Fori imperiali e l'apertura al pubblico dei Giardini del Quirinale.

Nel celebrare la Festa del 2 giugno, il Capo dello Stato osserva: "Il voto per la Repubblica consentì all'Italia di intraprendere il percorso della democrazia, del progresso sociale, dello sviluppo". In un messaggio inviato al Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli, Mattarella ha espresso Gratitudine alle Forze Armate, "legate alle Istituzioni della". Un passaggio storico tanto atteso e fondamentale per tutti i cittadini duramente provati da una stagione di guerre e dalla dittatura.

"I diritti e le libertà di cui godiamo oggi sono stati acquisiti al termine di un processo complesso e travagliato, attraverso le mediazioni tra posizioni politiche e ideali di orientamento diverso che seppero però trovare un punto di equilibrio, agendo come un'unica comunita' e così contribuendo a rafforzarne lo spirito", rileva invece Roberto Fico. Un patto di cittadinanza sancito dal suffragio universale che, per la prima volta, includeva in maniera completa il voto femminile. La Repubblica, in questi anni, ha rafforzato costantemente il proprio prestigio con una autorevole partecipazione alle Organizzazioni internazionali, dalle Nazioni Unite, all'Alleanza Atlantica, alla Unione europea, di cui è stata fondatrice ed è convinta e attiva sostenitrice. "Non sempre vi siamo riusciti" fa notare il presidente della Repubblica. "Desidero ricordare, in questa occasione, una grande figura della cultura italiana", ha dichiarato il presidente della Repubblica, a proposito dell'étoile italiana morta il 27 maggio scorso.

Violenza sessuale: arrestato imprenditore farmaceutico
Si sarebbe spacciato perfino per "Alto commissario per l'emergenza Covid ", dicendo di avere fatto una fornitura per la Regione. In casa aveva anche una pistola finta, un lampeggiante e un tesserino del ministero dell'Interno.

Il referendum per scegliere la forma di governo, svoltosi il 2 e 3 giugno 1946, vide la vittoria della Repubblica con un margine di circa 2 milioni di voti sulla monarchia. "C'è una presenza di cittadini molto bella, simbolicamente credo sia la volontà degli italiani di riappropriarsi della loro vita, di riprendere le abitudini e riacquistare gli spazi di socialità con prudenza", ha aggiunto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini parlando a RaiNews24, a margine delle celebrazioni per la Festa della Repubblica all'Altare della Patria.

"Viva la Repubblica. Viva l'Italia che riparte unita".

Comments