A Napoli somministrato per errore il vaccino Astrazeneca a 44 persone

Adjust Comment Print

"Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere - ha scritto la Sindaca Valentina Ghio -L'Amministrazione Comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi". A fine maggio, per queste ragioni, è stata chiesta l'archiviazione dell'indagine che ha riguardato la drammatica fine della giovane insegnante. Secondo l'immunologa Antonella Viola è "sbagliatissimo" proporre questi vaccini "ai giovani, specialmente alle donne".

L'immunologa cita uno studio della rivista Science "dove si spiega come man mano che scende l'età i rischi di ricevere questi vaccini superano ampiamente i benefici".

Nubifragio Roma, asilo allagato, portati in salvo 40 bambini e 6 insegnanti
Sono tante le chiamate per il maltempo arrivate al centralino dei vigili del fuoco , che stanno intervenendo tra Albano e Genzano. A via Giulia, invece, è sbucata una cascata .

In Italia oltre tre milioni di over 60 invece non hanno ricevuto neppure la prima dose, nonostante siano la fascia più esposta ai rischi letali del Covid. La ragazza era stata vaccinata con il vaccino di AstraZeneca il 25 maggio in un open day.. "In questi casi i preparati di Pfizer e Moderna basati sull'Rna messaggero".

Diversa l'opinione di Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, che all'Adnkronos Salute dice che il vaccino a vettore virale è da ritenere "sconsigliato solo a chi prende la pillola anticoncezionale". Le segnalazioni gravi corrispondono al 10,4% del totale, con un tasso di 21 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione. Non vige alcun divieto ma la raccomandazione è di somministrare il vaccino con attenzione all'anagrafica dei soggetti e anche al genere peraltro, dato che in molti casi sono state le donne a manifestare effetti particolarmente seri. Dopo la morte della studentessa, la Procura di Genova ha cambiato il reato con cui era stato aperto il fascicolo sul suo caso, che è passato da "atti relativi", a "omicidio colposo a carico di ignoti".

Comments