AstraZeneca, Locatelli: "Dopo la seconda dose gli eventi avversi sono estremamente rari"

Adjust Comment Print

Il ministro della Salute ha aperto la conferenza stampa sottolineando come la campagna di vaccinazione stia procedendo spedita in tutto il Paese, tanto che ormai quasi una persona su due ha ricevuto la prima dose di antidoto e ha aggiunto che "la campagna di vaccinazione è l'unico strumento che abbiamo per chiudere questa stagione".

Il caso della giovane di Sestri Levante, anche se naturalmente "sarà necessaria un'indagine" per dimostrarlo, "di fatto ad oggi diventa il quinto decesso potenzialmente attribuibile in modo un po' più strutturato ai vaccini Covid-19 - ricorda Pregliasco - di cui uno con vaccino a mRna e 4 con AstraZeneca", su decine di milioni di somministrazioni. Secondo quanto svela il Corsera il vaccino dell'azienda anglo-svedese andrà somministrato soltanto agli over60 e per chi ha meno di 60 anni e già ha avuto la prima dose dovrà fare il richiamo con un prodotto diverso, quindi con un Pfizer per la seconda puntura. Regione precisa che per i ragazzi dai 12 ai 17 anni viene già usato solo Pfizer, per chi ha tra i 18 e i 49 anni si usa Pfizer o Moderna, per i 50-59enni Pfizer, Moderna o Johnson & Johnson, per gli over 60 AstraZeneca o Johnson & Johnson, e per i fragili Pfizer o Moderna. Ormai da tempo gli under 60 ricevono preferibilmente i vaccini Pfizer o Moderna, ma non c'era una specifica esclusione.

Perché il Governo di Accordo Nazionale in Libia è illegittimo
Inoltre, la tratta degli schiavi e il traffico di esseri umani stanno fiorendo sotto il Governo di Accordo Nazionale della Libia. Nell'ottobre 2015 Sarraj è stato sorprendentemente nominato come candidato al posto del capo di un nuovo governo libico.

Anche il commissario per l'emergenza Covid in Umbria, Massimo D'Angelo, ha disposto, precauzionalmente per la giornata odierna, la sospensione delle somministrazioni di seconde dosi di vaccino AstraZeneca a tutti i soggetti di età inferiore a 60 anni.

Il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Franco Locatelli, concorde con l'Aifa, ha comunicato che il CTS ha ritenuto opportuno rivalutare le indicazione relative ad AstraZeneca. "Credo che si tratti di un segnale incoraggiante". Puglia e provincia autonoma di Trento. In pratica, dal 21 al 28 giugno resterà gialla solo la Valle d'Aosta, la cui promozione è attesa appunto per il 28 giugno.

Comments