"Biden molto diverso da Trump", a Ginevra Putin apre spiraglio Usa-Russia

Adjust Comment Print

Putin ha fatto la sua conferenza stampa con i giornalisti, Biden ha fatto la sua - ma da solo - e ha ammesso di avere avuto l'elenco dei giornalisti e delle domande che gli avrebbero rivolto, che dire, sicuramente una dimostrazione di come in Russia tutto è pianificato e censurato invece in America tutto è libero ... percepite la differenza!

L'incontro avvenuto oggi tra Joe Biden e Vladimir Putin ha raggiunto almeno un risultato: a Mosca e Washington torneranno gli ambasciatori di Stati Uniti rispettivamente Russia. Il capo del Cremlino preferisce però concentrarsi sui lati positivi, sullo "spirito costruttivo" con il quale le due potenze nucleari hanno avviato il disgelo sui fronti dove la cooperazione è possibile, come la riduzione degli arsenali nucleari e gli attacchi informatici che, al di là delle persistenti accuse reciproche, sia Usa che Russia "hanno interesse a contrastare". "Siamo più vicini adesso", ha detto Putin. I diritti umani sono parte del Dna degli Stati Uniti. Anche a proposito di aggressioni informatiche, Putin non ci sta a essere dipinto come l'uomo nero, anzi, afferma che "la maggior parte dei cyber attacchi arrivano dallo spazio degli Usa e del Canada". "Vogliamo aiutare ad agevolare accordi di Minsk se l'Ucraina è disposta a farlo, lo faremo anche noi", ha proseguito Putin cambiando argomento.

Fauci vuole vedere le cartelle cliniche dei ricercatori del laboratorio di Wuhan
I dati clinici di cui parla Anthony Fauci riguardano anche sei minatori - di cui tre deceduti - che si erano ammalati, dopo aver visitato una caverna di pipistrelli nel 2012.

Rispondendo ad una domanda su Alexei Navalny, l'oppositore del Cremlino in carcere, Putin ha detto che "questa persona sapeva di violare una legge russa e ha compiuto diverse volte lo stesso reato". "Ho dato a Putin una lista di 16 infrastrutture critiche" che devono essere off limit da ogni forma di attacco, ha detto ancora il democratico.

Biden, ha aggiunto Putin, "ha sollevato la questione dei diritti umani, ne abbiamo parlato su sua iniziativa". - Putin la sua solita prontezza di ingegno gli ha fatto notare di essere "un noto e invidiabile compilatore", "un vero artista in questo": "Lei dice che in Occidente ritengono che la Russia si comporta in modo imprevedibile ma questo non significa che questo corrisponde alla verità e mi permetto di ricordarle che è proprio l'America che fa esattamente questo: le ricordo solo che gli Stati Uniti nel 2002 si sono ritirati dal Trattato ABM per la difesa contro i missili balistici, una cosa assolutamente imprevedibile, ma perché hanno fatto questo, perché c'era bisogno di distruggere le fondamenta della stabilità internazionale nella sfera della sicurezza strategica?" Si è quindi trasferito a Villa La Grange, dove è stato accolto da Guy Parmelin. E lo ha definito uno "statista esperto". "In Russia stiamo sviluppando il nostro percorso".

Comments