Draghi: "Vaccinazione eterologa funziona, io stesso martedì ho appuntamento per farla"

Adjust Comment Print

Ma questo non sarà un obbligo, ha garantito: "Se una persona che ha meno di 60 anni ha fatto la prima dose con AstraZeneca e gli viene proposto, come è stato stabilito di fare, l'eterologa ma non vuole farla, questa persona è libera di fare la seconda dose con AstraZeneca purché abbia il parere di un medico e un consenso informato bene". Sono le parole del premier Mario Draghi in conferenza stampa con il ministro della Salute Roberto Speranza e il commissario all'emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo. E allora vorrei ribadire alcuni punti nella maniera più chiara possibile.

"Andare a cercare ercare chi ha più di 50 anni e non si è vaccinato" - "La cosa peggiore che si può fare è non vaccinarsi o vaccinarsi con una dose sola". Secondo: l'eterologa funziona, io stesso martedì sono prenotato per fare la vaccinazione eterologa.

Una possibilità ribadita anche dal generale Francesco Figliuolo: "La raccomandazione principale è di fare l'eterologa, ma se un individuo sotto i 60 vuole fare AstraZeneca, ci sarà la possibilità di valutare e farlo, noi siamo in grado di garantire la flessibilità e la libertà delle scelte personali". La cosa peggiore da fare in quei casi è non fare nessuna seconda dose. Molti Paesi hanno tolto l'obbligo.

Relativamente alle altre categorie i dati sulle adesioni sono i seguenti: fascia 40-49 anni 102.052 (59%); fascia 30-39 anni 61.462 (50%); fascia 20-29 anni 59.292 (54%); fascia 16-19 anni 17.400 (41%); fascia fino a 15 anni 2.372 (2%).

Assalto a portavalori, tir a fuoco: chiodi e spari in autostrada
Quindi hanno costretto due camionisti a mettere i loro mezzi di traverso sulla carreggiata per bloccare il traffico. I banditi avrebbero messo dei chiodi sull'asfalto e sbarrato la strada .

Figliuolo e Draghi hanno poi ribadito che, nonostante gli ultimi cambi di strategia la vaccinazione non subirà rallentamenti.

Ultimo punto urgente indicato dal premier sono gli over 60 non ancora vaccinati. "Sullo stato di emergenza decideremo quando saremo vicini alla scadenza". "Rispetto ad altri Paesi, è uno dei comportamenti più ammirevoli, ricordiamocelo", sottolinea Draghi aggiungendo: "Pronti a chiarire ogni confusione ma il comportamento è veramente costante e straordinario". "La campagna procede secondo i ritmi prefissati, ad oggi abbiamo somministrato 44,6 milioni di dosi".

"E' stata già fatta tutta la pianificazione e riprogrammato con le regioni affinché siano assicurate dosi con l'eterologa per tutto giugno, a breve per tutto luglio".

Comments